Tutto ciò che l’uomo vede, usa, costruisce e attiva è stato creato dall’immaginazione e dalle idee di qualche inventore o genio, che ha messo a frutto la sua fantasia per desiderare cose nuove, oltre i limiti, e che non esistevano. 

Noi abbiamo a disposizione due tipi di immaginazione: quella sintetica e quella creativa.

La prima degli intento di la seconda propria dei geni, perché dovrebbe interessarci e incuriosirci? 

Perché grazie a questa per esempio, i geni spongono la loro creatività così in la oltre i limiti del conosciuto che riescono a gestire e risolvere un problema che pare impossibile e non assolutamente non risolvibile. 

Ecco perché potrebbe esserti davvero utile iniziare a sognare e a usare la tua fantasia in modo diverso e reale. 

Pensare a tuoi progetti e ai tuoi desideri in modo produttivo e stimolando l’immaginazione e la creatività. 

Invece di restare in un problema che pensi sia irrisolvibile, eterno, impossibile, assolutamente negativo, rigido e frustrante…. se inizi a concentrarti sulla tua creatività può essere molto più facile arrivare a comporre idee nuove, mai pensate, create apposta per te e per il tuo problema irrisolvibile. 

Capisci quanto è importante questo aspetto per persone che sono imprigionate da anni, da decenni in una stessa identica situazione che si ripete o che magari peggiora anche? 

A volte noi adulti ci dimentichiamo completamente di un aspetto della vita che consideriamo infantile e inutile: 

L’immaginazione, la fantasia, il desiderio, i sogni, la magia, la possibilità che ci siano semrpe nuove idee e nuove strade…. eppure se Einstein, Bohr, Edison, Volta, Leonardo Da Vinci (tra l’altro è la vita che mi affascina di più dei grandi uomini del passato 🥰), Galileo, Giordano Bruno, Archimede, Freud, Jung, ma anche scrittori importanti, poeti importanti, pensiamo al Manzoni, a Keats, a Dante Alighieri, alla Bronte, ecc… a tutti gli artisti e grandi pittori, a Van Gogh, a Monet, a Picasso, a Caravaggio, a Buonarroti, a Botticelli…. e gli architetti, o chi ha progettato le Piramidi d’Egitto, o il Tempio di Poseidone in Grecia…. 

insomma… 

Tutte queste brillanti menti, senza immaginazione, non avrebbero mai costruito le loro opere. 

Non ci sarebbero state scoperte in nessun campo. 

L’immaginazione, il desiderio della scoperta e dell’obiettivo, e la fantasia, la creatività, è la porta aperta per le soluzioni inimmaginate e impossibili. 

E per gestire situazioni croniche che paiono impossibili, abbiamo bisogno di questa fantasia, di questa creatività, di attivare dei network cerebrali che ci portano buone endorfine, buoni ormoni, che ci aiutano a sviluppare la nostra energia vitale, la nostra forza interiore, e migliorano la qualità dei nostri tessuti, abbattendo infiammazione, rigidità muscolare ed emotiva, degenerazione tissutale e altro…. 

Mi raccomando: introducete nella vostra quotidianità un po’ di pazzia, un po’ di sana fantasia, un desiderio ardente che vi faccia vibrare altrove. 

Affinché la vostra mente vi proponga pensieri e idee nuove, diverse da quei pensieri negativi, a cui vi siete abituati nel tempo. 

Buona immaginazione!

🔮🔭🔬